mercoledì 3 maggio 2017

PETIT PAIN AU RAISIN (girelle di pasta brioche con crema pasticcera e uvette)

Buongiorno cari amici, dopo tanti mesi di assenza per un problema di salute, mi accingo a scrivere questo post anche se mi mancano le parole... Mi  siete mancate tantissimo, care amiche! Volevo ringraziarvi per il vostro affetto e per essermi state vicino in questo particolare momento della mia vita. Non è stato facile metabolizzare quello che mi è successo, ma grazie alla mia famiglia e a tutti voi sono riuscita a superare tutto.
Oggi volevo deliziarvi con un lievitato da colazione - sapete come io amo queste genere di lievitati! Per me è un vero piacere mettere le mani in pasta e realizzare dal niente qualcosa di fantastico, come questi deliziosi e irresistibili "Petit Pain Au Raisin". Sono soffici girelle di pasta brioche, profumate alla vaniglia e farcite con crema pasticcera e uvette. Sono una vera coccola di dolcezza sublime! Sono riuscita a tentarvi un po'? Io non ho saputo resistere al loro profumo e le ho assaggiate ancora tiepide: le adoro!
Una ricetta fantastica tratta dal bellissimo libro di Morena Roana,"Soffice soffice". Ho modificato leggermente la ricetta inserendo la farina multicereali al posto della 0, il latte di soia e diminuendo la quantità di lievito. Per il resto ho eseguito la ricetta passo passo.
Auguro a tutti voi un dolcissima settimana!
Con affetto, Laura <3





INGREDIENTI PER CIRCA 18 PEZZI:


600 gr di farina multicereali
240 ml di latte ( io di soia)
10 gr di lievito di birra
80 gr di zucchero
2 uova intere a temperatura ambiente
90 gr di burro morbido di ottima qualità
5 gr di sale
1 bacca di vaniglia bourbon

Per la farcia  :

250 gr di crema pasticcera
150 gr di uvetta

Per lucidare:

gelatina di albicocche





PROCEDIMENTO:

Preparare il lievitino sciogliendo il lievito in 180 ml di latte e aggiungere tanta  farina quanta ne basta per ottenere una crema; coprire la ciotola e lasciare riposare finché si gonfia.
In una planetaria con la frusta K, inserire il lievitino, le uova e 3 cucchiai di farina e mescolare bene.
Versare 3 cucchiai di latte e 3 cucchiai di farina e mescolare ancora.
Unire il latte rimasto, lo zucchero, i semi di una bacca di vaniglia e la farina rimasta a cucchiaiate.
Con l'ultimo cucchiaio di farina unire il sale, mescolare bene. A questo punto togliere la frusta K e inserire il gancio; impastare bene fino ad ottenere un impasto morbido ma incordato. Per ultimo incorporare il burro morbido poco per volta fino a farlo assorbire completamente. Si ricordi che l'impasto deve risultare morbido e setoso.
Rovesciare l'impasto sul piano da lavoro e fare tre serie di pieghe ogni 20 minuti. Pirlare l'impasto alla fine di ogni piega e coprirlo a campana con una ciotola. Oliare una ciotola capiente, inserire l'impasto, coprirlo con la pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio. In alternativa, è possibile lasciare lievitare l'impasto per un'ora e poi mettere in frigo per tutta la notte. Dopo il riposo in frigo, il mattino dopo portare il composto a temperatura ambiente lasciandolo fuori dal frigo per 30 minuti. Stendere il composto formando un rettangolo dello spessore di circa 7/8 mm. Coprire con un velo di crema pasticcera e cospargere con l'uvetta ammollata e asciugata.
Arrotolare dal lato lungo, avvolgere nella pellicola e riporre in frigo per un'ora.
Tagliare il rotolo a fette dello spessore di 2 cm, posizionare le girelle su carta forno, schiacciarle leggermente e metterle a lievitare per circa un'ora. Infornare a 180° per 15 minuti in modalità statica. 
Sciogliere nel microonde la gelatina con dell'acqua e, appena sfornati, usarla per lucidare le girelle.







sabato 18 febbraio 2017

CAKE CON YOGURT AL PISTACCHIO, GLASSA AL LIMONE E FRAGOLE

Buongiorno cari lettori, oggi vi delizierò con questa semplicissima cake con yogurt al pistacchio. Dovete sapere che ho una vera passione per i pistacchi, per questo ho voluto realizzare questa deliziosa cake. Ho pensato di decorarla con una glassa al limone,della granella di pistacchi e alcune fragole, trovo che si sposino perfettamente creando un'armonia di sapori perfetta! E voi cosa ne pensate? Io adoro questa meraviglia, così golosa e soffice come una nuvola! Vi ho incuriosito un pò?
Vi auguro una splendida settimana carica di dolcezza!
Con affetto,
Laura*_*  







INGREDIENTI:

200 g di farina di farro bio
50 g di farina di riso
125 ml di yogurt al pistacchio
100 ml di olio di girasole
180 g di zucchero
3 uova intere
1 bustina di lievito
1 fialetta d'aroma alla vaniglia o 2 cucchiai di estratto di vaniglia


Per la glassa al limone:
150 g di zucchero a velo
2/3 cucchiai di succo di limone bio



Per la decorazione :
5 fragole di media grandezza
granella di pistacchi qb
zucchero a velo

PROCEDIMENTO:

In una planetaria o con le fruste elettriche,
montare le uova intere con lo zucchero fino a farle diventare bianche e spumose.
Sempre continuando a montare, versare a filo lo yogurt, l'aroma e l'olio.
Setacciare le farine con il lievito e aggiungerle poco per volta al composto di uova senza smontarlo.
Imburrare ed infarinare uno stampo da 22 cm di diametro e 9 cm di altezza (per avere una torta più alta).
Versare la massa montata e cuocere la torta a forno caldo ventilato  a 170° per 45 minuti o secondo il vostro forno.
Controllare la cottura con uno stecchino di legno: se esce asciutto la torta è cotta.
Sfornare la torta e dopo 15 minuti toglierla dallo stampo. Farla raffreddare su di una gratella.

Per la glassa:
Versare lo zucchero a velo in una ciotola, aggiungere il succo di limone e mescolare con un cucchiaio fino ad ottenere una consistenza fluida.
Versare la glassa sulla torta ormai fredda,
partendo dal centro fino a farla colare lungo i bordi.
Per la decorazione:
Lavare ed asciugare le fragole tenendo il loro picciolo.
Con uno spelucchino intagliare le fragole a forma di ventaglio e disporle sulla torta.
Spolverizzare la torta con una manciata generosa di granella di pistacchi e zucchero a velo.  
   
Note:tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.